Samuele Trestini

Impatto economico sul sistema agro-alimentare e territoriale dell’emergenza pandemica da SARS-CoV-2 e strategie di rilancio delle filiere legate al settore primario per una migliore competitività, sostenibilità e resilienza – AGRI-RENEW

Stima finanziamento per attuazione del progetto: 25.000 euro

La ricerca si focalizza sul sistema agro-alimentare del Veneto e ha l’obiettivo di identificare strategie di rilancio del settore, colpito dagli effetti economici dall’emergenza SARS-COV-2. I principali elementi di criticità e cambiamento determinati dalla pandemia a carico del sistema economico agroalimentare riguardano: 1) la modificazione della domanda di prodotti agroalimentari a livello locale e mondiale, 2) il peggioramento della capacità di autoapprovvigionamento nazionale di materie prime della filiera agroalimentare e 3) la riduzione dello spazio di mercato dei prodotti nazionali sui mercati esteri, con particolare riferimento alle produzioni di qualità, 4) il ridimensionamento della domanda legata ai servizi collegati al turismo e al tempo libero, e 5) l’espansione del canale digitale.

Le indagini sul settore evidenziano la necessità di definire nuovi percorsi di sviluppo per il miglioramento della competitività, della sostenibilità (economica, sociale, ambientale) e della sua resilienza. Alcune leve strategiche che risultano essere di potenziale successo riguardano la gestione dell’offerta delle produzioni di qualità (DOP, IGP, DOC, DOCG, IGT), la contrattazione di filiera, la diversificazione delle strategie commerciali (es. sviluppo del canale digitale) e la promozione di filiere sostenibili e tracciabili di prodotti di qualità nutraceutica e salutistica.

Il risultato progettuale rappresenterà un piano di interventi ed azioni individuate mediante una progettazione condivisa (co-creazione) che coinvolge la ricerca scientifica e i portatori di interesse del settore e del territorio (stakeholder). Le competenze del gruppo di ricerca si focalizzano sulle filiere che caratterizzano l’eccellenza del territorio sia nell’ambito dei prodotti agroalimentari di qualità (DOP, IGP, biologico) sia in quello dei prodotti innovativi che valorizzano i nuovi stili di vita dei consumatori (alimenti nutraceutici e funzionali).